CHEF COSTANTINO DI CLAUDIO

Nasco come vasaio e ceramista, dalla tradizione artistica di Castelli in Abruzzo, madre lombarda e padre abruzzese dai quali ho attinto le tradizioni delle due diverse cucine,

da sempre appassionato di cibo e vino ho iniziato il mio percorso come sommelier (attestato di abilitazione professionale sommelier A.I.S ) con il desiderio, comune a molti, di aprire un ristorante mio. Negli anni ’90 acquisto e ristrutturo un’antica casa nel centro storico di Besozzo, che diventerà il luogo dove il mio sogno può realizzarsi.

Nell’aprile del 1997 inizia la mia avventura nel mondo della ristorazione, apro l’Osteria del Sass, curando fin dall’inizio ogni piccolo dettaglio, con la costante passione per la ricerca della materia prima, l’abbinamento de vini, la ricerca dei sapori.

La passione per il vino mi ha portato a conoscere un gruppo di agronomi della Lomellina ed a creare nel 2007 il “Uinom avalon suliis” (vino delle terre fra le acque), che affonda le sue radici all’epoca dei celti di 24 secoli fa basandosi su antichissime ricette di Strabone della Lomellina .

Nel 2006 partecipo come socio alla creazione e apertura di un ristorante di qualità all’interno dell’azienda Mediaset, occupandomi della sala.

Cuoco autodidatta, nel 2009, dopo 12 anni di gestione dell’Osteria e direzione della sala, ho deciso di passare “dall’altra parte” vestendo i panni di cuoco, dove posso esprimere al meglio la mia idea di cucina, di gusto e creatività.

Nell’estate del 2012 la voglia di novità e cambiamento mi fa accettare un’esperienza di lavoro ad Ibiza, dove seguo la start up di un nuovo locale con cucina mediterranea e mi riporto a casa, nel settembre dello stesso anno, la consapevolezza che il ristorante deve diventare sempre di più un luogo accogliente e rilassato dove il cliente possa “stare bene”.

Sempre curioso delle nuove tecniche di cottura ed alle avanguardie del gusto, aperto a nuove esperienze e tematiche lavorative che arricchiscano il mio bagaglio, nel settembre 2017 ho trasformato la mia cucina rendendola “a vista”, altamente tecnologia e visibile a tutti, allargando gli spazi e sostituendo tutta l’attrezzatura con l’intento di valorizzare sapori primari e originali.

La nostra enoteca è composta da 120 etichette di tutta Italia, scelte con particolare attenzione sulle varietà endemiche regionali.

Appassionato di champagne, organizzo ogni ultimo giovedì del mese una serata dedicata alla scoperta di nuove maisons.  Attualmente disponibili in carta 15 referenze